SIT-IN DI PROTESTA A FIUMICINO. FILT CGIL, FIT CISL, UIL TRASPORTI E UGL TRASPORTO AEREO

In data odierna è stato organizzato dalla Filt CGIL, Fit CISL, UIL Trasporti e UGL Trasporto Aereo, un sit-in di protesta contro le tante malfunzioni del sistema aeroportuale degli scali romani, che causa ogni anno licenziamenti, non rispetto delle professionalità, dei diritti e della sicurezza sul lavoro. A tal proposito le società di handling Aviapartner ed Aviation, vincitrici della gara per la riduzione degli handlers su Fiumicino, continuando a subappaltare le attività delle pulizie di bordo ed avendo imposto fino ad oggi tariffe non sostenibili per il minimo costo del lavoro previsto dal contratto nazionale, hanno generato inevitabilmente esuberi di personale, dinamiche di dumping sociale e condizioni di insostenibilità per le società appaltatrici. Testimonianza ne sono i 90 licenziamenti della società Ecotech, per i quali oggi è stata organizzata la protesta così come per le tante problematiche riguardanti i dipendenti di Aviapartner ed Aviation, vere responsabili di quanto sta accadendo. Mentre i dati del traffico aero passeggeri e merci sono in costante crescita e vengono investiti milioni di euro per le infrastrutture, è inaccettabile che il sistema continui a generare esuberi, deprofessionalizzazione e precarizzazione del lavoro. Questo dichiarano in una nota unitaria le strutture regionali, provinciali, territoriali, dipartimentali della Filt CGIL, Fit CISL, UIL Trasporti e UGL Trasporto Aereo.


Categoria: