ALITALIA, FILT CGIL: ORA IMPOSSIBILE FARE ACCORDO SU CIGS "NON CI SONO LE CONDIZIONI"

Roma, 17 marzo 2020 - "Nelle attuali condizioni siamo impossibilitati a siglare l'accordo sindacale sugli ammortizzatori sociali per Alitalia". È quanto afferma Fabrizio Cuscito, segretario nazionale della Filt Cgil, sulla richiesta di cassa integrazione per Alitalia, sostenendo che "nonostante le continue promesse da parte del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero delle infrastrutture e trasporti purtroppo non c'è alcuna certezza sul futuro della compagnia di bandiera e sulle risorse che saranno messe a disposizione per garantirne la ripresa e i livelli occupazionali".

"Alitalia - sottolinea il dirigente nazionale della Filt - è l'unica azienda che, in questo momento di crisi, garantisce la mobilità aerea ai cittadini italiani. Oltretutto c'è assoluta incertezza sul rifinanziamento del fondo di solidarietà del trasporto aereo che deve essere strutturale per poter tamponare la profonda crisi del settore successiva all'emergenza coronavirus. Inoltre - prosegue Cuscito - permane il blocco dei decreti attuativi della cigs da settembre a dicembre 2019, quindi i lavoratori oggi non percepiscono la retribuzione spettante. In ogni caso non condividiamo i numeri proposti dall'azienda rispetto al numero elevatissimo della richiesta di cigs. La riunione - informa infine il segretario nazionale della Filt - è stata aggiornata, ma ad oggi non ci sono assolutamente le condizioni per siglare alcun accordo".

Fonte askanews
Categoria: