ASSEMBLEA/ATTIVO FILT CGIL ALITALIA SAI in A.S.

14 giugno 2018 - La fase preparatoria congressuale della nostra organizzazione rappresenta anche l'occasione per la partecipazione dei lavoratori alla vita politica della CGIL.

Con questa convinzione si è svolto ieri 13 giugno il primo attivo degli iscritti per i lavoratori Alitalia Sai in A.S. In quell'occasione il dibattito con gli iscritti ha ulteriormente evidenziato lo stato di profonda preoccupazione per le sorti aziendali e quindi occupazionali e salariali dei lavoratori.

La nuova fase politica detta anche 3 repubblica ci consegna una situazione di enorme incertezza sulla soluzione della crisi della compagnia. La campagna elettorale ha acceso molte speranze tra i lavoratori per il mantenimento del perimetro Aziendale, per la salvaguardia occupazionale e salariale ma soprattutto per il posizionamento di Alitalia nel mercato del trasporto aereo e nel panorama nazionale come vettore di riferimento del paese.

La forte preoccupazione è emersa anche per l'attuale stallo politico sul superamento di questo status commissariale che, per sua natura, non permette di adottare una vera politica industriale con i necessari investimenti volti al rilancio industriale, penalizzando Alitalia rispetto alla crescita del trasporto aereo nel nostro paese lasciando ad altri queste opportunità.

Altro tema funzionale all'obiettivo è il perimetro Aziendale, che riteniamo debba contenere tutte le attuali attività (aviation e ground) e anzi dovrà essere ampliato con il reintegro di attività dismesse che attualmente generano costi sia per la compagnia che per lo stato sociale Italiano.

Il valore industriale della “base maintenance” Alitalia, non può continuare ad essere depauperato come accaduto negli ultimi anni in quanto rappresenta una delle eccellenze del nostro paese a livello industriale. Il sacrificio dei lavoratori con l'applicazione della cigs, il blocco delle crescite professionali, il mancato rinnovo del ccnl ed altro ancora, deve essere capitalizzato attraverso il risanamento della compagnia e il posizionamento di Alitalia nel panorama internazionale come vettore globale.

Altra sfida importante è la ricerca di un investitore/partner di Alitalia che deve tenere conto delle esigenze Italiane nel trasporto aereo con una forte governance statale, funzionale anche alla promozione turistica e industriale del nostro paese. Pertanto continueremo a dialogare con i nostri iscritti attraverso gli di attivi settoriali per un dibattito costruttivo e di posizionamento politico della Filt CGIL.

Filt Cgil Coordinamento Nazionale, Filt Cgil Coordinamento Regionale Roma e Lazio, Filt Cgil Roma Col, Filt Cgil RSA Alitalia
Categoria: