ATAC SPA, AVVIO PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO E CONCILIAZIONE

Le Scriventi OO.SS. segnalano che l’Azienda Atac Spa ad oggi non ha ancora provveduto a mettere in campo azioni incisive, volte alla risoluzione delle problematiche, più volte sollevate, derivanti dall’ultimo Piano Industrale, responsabilmente sostenuto per favorire il buon esito della fase concorsuale.

Consideriamo ripetitivi e privi di soluzioni i riscontri aziendali manifestati durante l’ultimo incontro tra le parti avvenuto in data 09.01.2019 inerenti i numerosi temi denunciati dalla Segreteria del Consiglio di Azienda e registriamo continue violazioni da parte di ATAC S.p.A. agli accordi sottoscritti.

Nello specifico permangono ancora inevase ed irrisolte le questioni inerenti la quotidiana interazione operativa tra azienda e lavoratori e le criticità relative alle seguenti tematiche a tutti i livelli denunciate:
  • mancato rispetto del Protocollo Relazioni Industriali e degli accordi sottoscritti;
  • aggressioni al personale di front-line che risultano in costante aumento e condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro inadeguate;
  • adeguamento carichi di lavoro in tutti i settori e sviluppo orario di lavoro: medie orarie - percentuale nastri- attestazione di presenza;
  • criticità settore manutentivo;
  • tempi e modalità visite mediche D.Lgs 81/08 e D.M. 88/99 e mancato rispetto accordo inidonei;
  • mancata analisi delle posizioni e delle performance dei quadri;
Per quanto sopra, le scriventi OO.SS si trovano costrette ad avviare le procedure di raffreddamento e conciliazione come previsto dalla legge 146/90 e 83/2000.

Cordiali saluti.
FILT CGIL Daniele Fuligni - FIT CISL Roberto Ricci - UILTRASPORTI Massimo Proietti
Categoria: