ROMA TPL, DOPO UN ANNO SIAMO PUNTO E A CAPO - Fonte OMNIROMA



Roma, 22 NOV - "Il teatrino continua sulla pelle dei lavoratori e sulle spalle dei cittadini delle nostre periferie. Ancora una volta un rimpallo continuo di responsabilità tra amministrazione e società si trasforma in un danno reale che sono costretti a subire 1800 lavoratori mentre svolgono un servizio sociale senza essere retribuiti e un trasporto pubblico da terzo mondo erogato ai cittadini. Non sono bastate le forti proteste già messe in campo in passato, e che hanno portato la Prefettura di Roma a intervenire il 30 novembre 2015 per ripristinare la legalità nella nostra città, impegnando sia Roma Capitale che la Roma Tpl al rispetto di chi lavora e chi usufruisce del servizio. A meno di un anno dai fatti ci ritroviamo punto e a capo". È quanto si legge su di un comunicato distribuito da un rappresentante della Cgil a nome dei lavoratori di Roma Tpl in occasione della consegna di sei nuovi bus del Cotral avvenuta al deposito di Ponte Mammolo questa mattina. Nel comunicato i lavoratori si rivolgono anche ai cittadini con un appello: "Mandate le vostre proteste a info@romatpl.it e assessoratocittainmovimento@comune.roma.it".

Fonte OMNIROMA
Categoria: