ALITALIA, SINDACATI: EX LAVORATORI AMS PER REINTERNALIZZAZIONE MANUTENZIONI

Roma, 09 gennaio 2017 - "Le manutenzioni aeronautiche, nel loro complesso, rappresentano un importante risparmio economico, volano industriale e occupazionale necessario al funzionamento ottimale di una compagnia aerea. Del resto, non è un caso se i maggiori vettori aerei mondiali ci dimostrano come e quanto questo comparto industriale sia strategico, non solo in termini di redditività, ma anche e soprattutto per lo sviluppo industriale e per l'alta tecnologia che esso esprime e rappresenta". Così in una nota le segreterie Alitalia Maintenance Systems Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo.

"Entrando nello specifico di Alitalia - prosegue la nota - essa ha sempre rappresentato un autorevole riferimento per i costruttori aeronautici, posizionando il nostro paese nell’élite dell’industria aeronautica a livello internazionale sul know how e sulle infrastrutture possedute. Le continue crisi causate da una scarsa visione strategico industriale di manager che si sono succeduti alla cloche della compagnia in questi anni, hanno prodotto un forte ridimensionamento occupazionale ed industriale di Alitalia. Tale situazione, ha pregiudicato il mantenimento e lo sviluppo in settori chiave della manutenzione (carrelli, motori, reparto elettronico ecc) da sempre vanto nazionale di eccellenza e know how esportati in tutto il mondo, con conseguenti ed ovvie ripercussioni occupazionali. Con l’avvento dell’amministrazione straordinaria in Alitalia Sai, si è avvertita una inversione di tendenza proprio a partire dai settori manutentivi da sempre indicati dalle OO.SS come attività strategiche e funzionali perché una compagnia aerea possa e voglia competere al livello mondiale.

La manutenzione e la revisione dei motori è una di queste attività che ha sempre prodotto e produce un valore aggiunto sia in termini economici che industriali tale da offrire vantaggi, non solo al mercato domestico e a quello globale, ma soprattutto benefici diretti al vettore Alitalia. Dalla formazione dei lavoratori di Alitalia Maintenance Systems, maturata all’interno dell’aerea manutentiva di Alitalia , crediamo possa arrivare una interessante opportunità per Alitalia Sai in a.s e rappresentare uno strumento utile alla realizzazione di quei progetti presentati alle OO.SS sulla reinternalizzazione di diverse attività manutentive. Pertanto, in base a quanto espresso sopra, chiediamo di considerare il bacino occupazionale degli ex lavoratori di Ams come elemento importante tenendo conto anche delle risorse economiche messe a disposizione dalla Regione Lazio attraverso il progetto 'Fondo indotto dell'aeromobile'".

Fonte OMNIROMA
Categoria: