ELETTI I NUOVI DELEGATI RSA DELLA FILT CGIL IN ALITALIA, GRANDE AFFLUENZA AL VOTO

Roma, 28 febbraio 2018 - In una fase così delicata della vita di Alitalia, la grande partecipazione all’elezioni della RSA Filt-Cgil del 13, 14, 15, 16 febbraio scorso (più dell’80% degli iscritti complessivi di tutte le aree professionali) conferma che la scelta di un passaggio democratico tra i lavoratori per rinnovare o consolidare la propria rappresentanza interna è un atto dovuto e necessario, soprattutto adesso.

Avere una rappresentanza più forte e riconosciuta è stato una scelta per noi indispensabile, e la grande presenza alle urne per dare forza a questo mandato democratico, ne è la dimostrazione. Ci attendono momenti non facili, l’attesa e il non avere certezza dei futuri sviluppi sulla vendita della Compagnia creano ansia e preoccupazione fra i lavoratori e le lavoratrici. Molte domande in questa fase rimangono senza risposta: Come sarà l'Alitalia di domani? A chi apparterrà? A quali condizioni avverrà la vendita? Quale Piano Industriale? Quali condizioni di lavoro? Ma anche, come avverrà la contrattazione, nazionale e aziendale, in questo nuovo contesto? Come dovrà cambiare anche il Sindacato per fronteggiare la nuova realtà?

Siamo consapevoli che l’Alitalia si trasformerà e non potrà essere uguale a quella del passato e del presente e proprio perché la contrattazione delle condizioni di lavoro rappresenta la natura stessa del sindacato, la FILT-CGIL ha deciso di sottoporsi ad una fase di cambiamento.

Le lavoratrici e i lavoratori di ALITALIA hanno dimostrato con il loro voto di voler partecipare attivamente e decidere quale tipo di Sindacato li debba rappresentare. Nei prossimi mesi dopo le elezioni politiche la partita della vendita della compagnia entrerà nel vivo. A tutte le lavoratrici e ai lavoratori di volo e di terra, ai delegati e alle delegate neo eletti , diciamo di essere parte attiva di questa nuova fase, che presto ci vedrà coinvolti, sempre al fianco di coloro che ne avranno più bisogno, come la storia della CGIL ci ha insegnato.

Come spesso accaduto negli ultimi anni non abbiamo alternativa se non affrontare i momenti che arriveranno, con il supporto di piloti , assistenti di volo e personale di terra, lavorando al coinvolgimento di tutte le istituzioni nazionali e territoriali interessate, affinchè Alitalia rimanga un asset strategico per la mobilità del Paese e garantendo nel contempo i livelli occupazionali e retributivi esistenti.

Infine un riconoscimento e ringraziamento alle strutture della Filt Cgil, che ad ogni livello regionale e territoriale hanno lavorato duramente per l’ottima riuscita delle elezioni.

FILT-CGIL Dipartimento Nazionale Trasporto Aereo
Categoria: