SINDACATI INCONTRO IN REGIONE SU SVILUPPO E CRESCITA DEL SISTEMA PORTUALE DEL LAZIO

Roma, 3 marzo 2020 - "Questa mattina in Regione, abbiamo incontrato l’assessore ai trasporti Mauro Alessandri" dichiarano i Segretari Generali FILT CGIL e FIT CISL Eugenio Stanziale e Marino Masucci con il commissario straordinario Uiltrasporti Giancarlo Serafini. L’incontro aveva come ordine del giorno il sistema portuale del Lazio e le sue criticità, ma soprattutto le prospettive di sviluppo che può rappresentare per il futuro.

"Abbiamo riscontrato grande attenzione, soprattutto per il completamento delle infrastrutture a servizio del porto e per la mancanza di uno sviluppo commerciale del sistema portuale del Lazio." proseguono i sindacalisti.

"Riteniamo tuttavia - dato il momento complicato che stiamo vivendo - che sia ora di un salto di qualità nell’approccio alla portualità e alle strategie di sviluppo ad oggi inesplorate, necessarie per costruire un progetto complessivo di rilancio del porto e del suo territorio."

"Per questo - continuano i segretari - chiediamo al presidente Zingaretti di farsi carico di un coordinamento istituzionale e di promuovere un impegno straordinario a servizio di porti che oggi rappresentano un problema, ma che possono diventare il volano dell’economia del centro Italia e una buona pratica a livello nazionale. Infine un focus particolare lo si è dedicato al porto di Civitavecchia e alla riconversione della centrale a carbone di Torre Valdaliga Nord, fermo restando la priorità assoluta che va data alla salvaguardia, abbiamo fatto un importante ragionamento sugli sviluppi dell’area del porto."

"Si deve fare in modo - concludono i sindacalisti - che tutte le istituzioni convergano nel rilanciare le opere infrastrutturali interne ed esterne al porto e mettere a frutto i finanziamenti di 195 milioni di euro in favore del porto disponibili tramite Bei. Garantire il rilancio dell’area significa, di per se, occupazione e ricchezza."
Categoria: